Layering: la tecnica a strati per ottenere una pelle perfetta

Pubblicato il: 28/07/2021 - Categorie: News

Anche la beauty routine può basarsi su tecniche svariate. Metodiche che uniscono in maniera sinergica azioni che, prese nel loro insieme, permettono di prenderci cura della cute del nostro viso in maniera ottimale. Nel ventaglio delle tecniche più valide rientra il layering metodica di origine orientale. Scopriamo di cosa si tratta e come effettuarla in modo ottimale.

Layering: l’infallibile tecnica giapponese di bellezza

Il termine “layering” significa letteralmente “stratificazione”, “sovrapposizione di strati”. Con questa tecnica ci si riferisce alla stratificazione dei vari prodotti da applicare sul viso durante l’abituale routine di pulizia e di cura della pelle, di mattina e di sera. Il layering è una tecnica che arriva dal Giappone e richiama per l’appunto il concetto di realizzare una serie di azioni nella giusta successione, così da ottenere un risultato radioso. Un vero effetto di pelle di porcellana.

Pelle luminosa in 7 semplici step

Ma in quali passaggi consiste la tecnica del layering giapponese? Gli step da seguire sono sette, tutti semplici ma che assicurano un risultato stupefacente.

Struccarsi

Uno dei must che ogni donna orientale segue con scrupolo è quello di non andare a letto la sera senza struccarsi. Una buona abitudine che si dovrebbe sempre mettere in atto, perché una corretta pulizia serale permette di eliminare ogni traccia di sporcizia accumulata nell’arco della giornata. Inoltre, prepara la pelle del viso a ricevere in maniera più opportuna i nutrienti dei trattamenti successivi. Per struccarsi in maniera accurata, riuscendo a eliminare non solo il make-up ma anche ogni impurità, si può far uso di un latte detergente come MILIS, ideale per il démaquillage e per la detersione delicata di tutte le tipologie cutanee. Tra i vantaggi del prodotto, c’è quello di essere utile per aiutare la pelle a prevenire i primi inestetismi dell'invecchiamento cutaneo perché la sua formula è arricchita dall'azione rigenerante e antietà della Fospidina. Il latte detergente si può stendere con un leggero massaggio, mentre per struccare gli occhi si può utilizzare un dischetto di cotone o DELIKA Towel in 100% cotone riciclabile.

Lavare il viso

Tonico viso SkiniusDopo aver eliminato ogni residuo di trucco, il passo successivo consiste nel lavare il viso con attenzione, in modo da eliminare ogni ulteriore residuo di impurità. In questa fase del layering è importante usare un prodotto delicato così da non seccare o da non irritare la cute.

Applicare il tonico

Giunge a questo punto il momento di applicare un tonico rinfrescante e idratante, prodotto consigliato soprattutto per chi ha le pelle mista o grassa oltre che per perfezionare la detersione del viso. Trattandosi di un prodotto che tendenzialmente perfeziona la pulizia del viso, il tonico può essere sostituito con efficacia da un’acqua micellare. In effetti, sono in molti a considerare l’acqua micellare una evoluzione del tonico perché possiede una migliore resa struccante e tonificante. Come il tonico, l’acqua micellare prepara la pelle a ricevere i trattamenti successivi ma possiede un ulteriore plus, l'azione struccante delle micelle e in alcuni casi una formulazione ricca di prebiotici, batteri buoni che aiutano la barriera idrolipidica a mantenersi in equilibrio e protetta contro gli agenti aggressivi esterni.

Un’azione molto valida in tal senso è garantita da un’acqua micellare come DELIKA, capace di detergere, di tonificare, di lenire e di svolgere un'azione anti-aging, lasciando la pelle idratata, turgida, elastica e luminosa. Un altro passaggio essenziale per la tecnica del Layering.

Il siero giusto

La tecnica del layering prevede successivamente l'uso di un siero, vero e proprio concentrato di bellezza per la pelle. Il prodotto può essere applicato partendo dal mento e risalendo verso le guance e poi verso la fronte, e sulla fronte compiendo movimenti da destra a sinistra e viceversa. Per ottenere il massimo dalla propria beauty routine e dalla tecnica del layering, il nostro team di ricerca propone uno specifico preparatore cutaneo che integra MILIS latte detergente, per la detersione del viso, e il siero attivo multifunzione FOSPID, dall’eccellente efficacia non solo come booster antiage ma anche perché capace di veicolare in profondità gli attivi dei prodotti applicati nelle fasi successive dalla beauty routine, a partire dalla crema idratante. 

Contorno occhi in primo piano

Layering come funziona SkiniusLa pelle del contorno occhi è sottile e delicata. Si tratta quindi della prima area cutanea a mostrare i segni dell’età e della stanchezza, se non viene curata con la giusta attenzione. Per farlo è possibile applicare una crema contorno occhi specifica ricca di sostanze nutritive idonee per questa regione cutanea. Ideale è un prodotto come RIMAGE crema gel contorno occhi che aiuta a prevenire e ad attenuare fenomeni quali micro rughe, borse, occhiaie e cedimento delle palpebre. Ma come applicare correttamente il contorno occhi? Il prodotto va picchiettato delicatamente su tutto il contorno, fino a raggiungere l’area delle sopracciglia. 

Crema idratante: stenderla con delicatezza

Arriva ora il momento di passare alla crema idratante viso, uno tra i prodotti di beauty routine più utilizzati anche nella nostra tradizione. Oltre a stenderla con delicatezza, per ottenere il massimo risultato, è importante scegliere il trattamento viso in base alle caratteristiche della propria pelle. Per chi tende ad avere una cute secca, molto secca o sensibile, l'ideale è SHATUI dall'azione anti-aging, nutriente e rassodante. Il prodotto racchiude agenti attivi come fosfolipidi, glucosamina, acido ialuronico puro, vitamina E, olio di Passiflora e olio di Macadamia. Un insieme di sostanze altamente performanti in grado di aiutare a migliorare compattezza, luminosità e turgore cutaneo, attenuando le micro rughe nei punti più critici del viso. Ideale per tutti i tipi di pelle, anche in caso di pelle mista e grassa o in presenza di couperose e cute reattiva, è invece H2+O, crema idratante per il viso che permette di mantenere l’idratazione superficiale e profonda della cute, contribuendo a prevenire e a contrastare l’invecchiamento cutaneo. 

Mentre per chi desidera un trattamento specifico per la pelle impura e a tendenza acneica è possibile affidarsi alla linea ALUSAC con complesso Alusil dall'azione idratante e seboriequilibrante che perfettamente si adatta anche all'azione rigenerante e antiaging del complesso Fospidina presente nei prodotti Skinius per un layering mirato.

Balsamo labbra: un passaggio da non trascurare

Spesso ci si dimentica di coccolarle con la dovuta attenzione ma anche le labbra sono un’area del viso da non trascurare. La tecnica del layering, non a caso, ci ricorda che dobbiamo prendercene cura quotidianamente. Il segreto per farlo? Applicare dei balsamo labbra nutrienti, antiossidanti e dall’elevata azione antiage, come Noagy di Skinius. La soluzione perfetta per contribuire a ripristinare il corretto turgore delle labbra e ad attenuare le micro rughe di questa zona spesso dimenticata nella beauty routine di ogni giorno.

Layering: una tecnica applicabile anche ai capelli

layering capelli skinius

La metodica del layering giapponese può essere applicata con successo anche ai capelli. In questo caso, però, i passaggi da sette diventano cinque, pur garantendo gli stessi benefici alla capigliatura, ovvero morbidezza, radiosità e benessere. Applicato ai capelli, il layering giapponese prevede questi step:

  • pre-shampoo;
  • shampoo;
  • maschera
  • lozione, come il siero per il viso, la lozione per capelli rappresenta un trattamento mirato da applicare su capello asciutto o bagnato per perfezionare l'azione rinforzante.
  • finisher, ovvero la fase di asciugatura e pettinatura da eseguire con i giusti accessori e accorgimenti.

Il trattamento layering per capelli pensato dai nostri esperti deramtologi Skinius è proposto in FORTIKER Complete Kit

Condividi

Aggiungi un commento

 (con http://)