Couperose e rosacea sono manifestazioni cutanee che normalemente coinvolgono arrossamenti del viso localizzati su mento, guance, fronte e naso.

Queste manifestazioni della pelle possono svilupparsi a causa di diversi fattori come stress, cambiamenti ormonali e agenti esterni inquinanti. I soggetti più colpiti da couperose e rosacea sono nella maggior parte dei casi donne con una pelle sensibile e reattiva. Questo problema dermatologico è molto diffuso: sono stimati circa 45 milioni di casi al mondo, di cui più di 3 milioni sono in Italia (circa il 7-8% della popolazione adulta).

Quali sono le differenze tra couperose e rosacea?

La couperose si manifesta a seguito di una vasodilatazione dei capillari del volto, provocata da una progressiva perdita di elasticità delle pareti venose. Si presenta con rossori e capillari in superficie, concentrati nella zona T del viso. I sintomi della rosacea sul viso possono essere invece una complicanza della couperose. Solitamente si presentano come un'acne tardiva, accompagnata da arrossamenti dolenti, brufoli e pustole infiammate. 

Couperose e rosacea: quali sono le differenze? - Skinius

                                                                                                Couperose                                                                                                     Rosacea 

Chi sono i soggetti più a rischio di couperose e rosacea?

I soggetti più sensibili alla couperose hanno solitamente una predisposizione genetica, una fragilità capillare o una pelle molto sensibile e secca. Nel suo insieme, si tratta di una pelle più delicata che non riesce a proteggersi adeguatamente da tutte le possibili aggressioni esterne. Ci sono alcuni fattori che possono favorire la comparsa di questo rossore localizzato, come gli sbalzi termici (soprattutto d'inverno), i raggi solari e il consumo eccessivo di bevande alcoliche e cibi piccanti.

Qual è la migliore soluzione per la rosacea?

Purtroppo al momento non c'è una soluzione risolutiva per la couperose e la rosacea, ma esse si possono attenuare grazie a medicinali prescritti dal dermatologo. Si tratta di una patologia recidivante: ciò significa che alterna fasi di guarigione a fasi di ricaduta. Per questo, per trovare il trattamento corretto per combattere la rosacea, è sempre utile rivolgersi a un dermatologo esperto.

Quale skincare per la rosacea?

Una pelle sensibile, se ben curata e idratata con gli attivi giusti, diventa più forte e resistente agli attacchi esterni e meno incline a sviluppare manifestazioni cutanee come arrossamenti e irritazioni. 

Creme e sieri per couperose skinius

Rosacea al viso, quale démaquillage

Attenzione anche quando ci si strucca: strofinare eccessivamente la pelle può irritarla e renderla più vulnerabile ai fattori esterni, di fatto esacerbando i sintomi di couperose e rosacea. L'ideale sarebbe partire selezionando trucchi dalla formulazione testata per la pelle sensibile.

Per la detersione e démaquillage i dermatologi consigliano solitamente texture emollienti e delicate come il latte detergente sulle guance. Mentre per contribuire a contrastare la rosacea potrebbe essere valutata l'azione di un'acqua micellare o un detergente con antibatterico, ma sempre dopo aver consultato un esperto. Per supportare la detersione è poi necessario individuare dei prodotti delicati sulla pelle. Il cotone è tra materiali apprezzati dai dermatologi perché la sua trama naturale ha un basso rischio di scatenare allergie.

MILIS Latte Detergente grazie alla sua formulazione gentile con fosfolipidi, glucosamina, vitamina C ed E è consigliato dagli esperti (previo consulto) anche in caso di couperose e rosacea. Inoltre promuove un'azione antiaging garantita dal complesso Fospidina. I suoi attivi funzionali aiutano a rimuovere le impurità. Ottimo se utilizzato in combinazione a DELIKA Towel in 100% cotone riciclabile per una delicata esfoliazione rispettosa anche della cute con couperose e rosacea.

DELIKA Acqua Micellare è invece apprezzata dagli esperti come detergente viso anche in presenza di sintomi da rosacea. La sua formulazione è arricchita da prebiotici naturali che aiutano a mantenere l'equilibrio del microbioma cutaneo. L'ideale è verificare con il proprio dermatologo in base allo stadio con cui si manifesta la rosacea. In alcuni casi infatti potrebbe essere suggerita dall'esperto un detergente con antibatterico, come ALUSAC Detergente dov'è presente il complesso Alusil.

Crema o siero: cosa è adatto per la pelle con couperose?

Per scegliere una crema per la rosacea o un siero per couperose è sempre necessario il consulto del dermatologo. Il siero racchiude una formulazione ricca di attivi concentrati che deve essere ben calibrata anche in caso di pelle con couperose. Non c'è bisogno di esagerare con la quantità di prodotto, perché gli attivi funzionali riescono ad agire in maniera mirata. Un siero rigenerante come FOSPID, ricco dell'esclusivo complesso Fospidina, può essere consigliato dal dermatologo anche per la pelle con couperose, ma tutto ciò viene valutato dopo un'attenta visita. 

La formulazione leggera e delicata di H2+O Crema Viso Idratante è invece consigliata da molti dermatologi per regalare idratazione ed equilibrio anche per le pelli più sensibili e reattive e può risultare utile anche in caso di couperose e rosacea. Deltalattone, coenzima Q10, fosfolipidi e glucosamina sono gli attivi rispettosi della pelle che rendono unica H2+O. All'azione dermocosmetica è utile associare anche degli integratori per couperose, per un trattamento IN&OUT più efficace e duraturo. 

FOSPID.IN per il benessere della pelle che agisce aiutando a mantenere l'equilibrio cutaneo elevando le performance dei cosmetici con fospidina.

La rosacea è una patologia cronica complessa e nella maggior parte dei casi necessita di terapie con farmaci che devono essere prescritti da dermatologi esperti. Tuttavia, anche un cosmetico come ALUSAC, in formato maschera per il viso, può essere utile per riequilibrare l’attività delle ghiandole sebacee, ma sarà l'esperto a determinare se il prodotto potrà essere un valido alleato per contribuire a contrastare la rosacea. È sempre bene ricordare che, anche se questi prodotti sono consigliati per pelle con couperose/rosacea, per una cura specifica degli inestetismi cutanei è necessario rivolgersi al dermatologo che potrà indicare la terapia e i trattamenti più indicati.

Protezione solare per couperose e rosacea

Estate e inverno sono le stagioni peggiori per chi soffre di couperose sul viso. I continui sbalzi di temperatura caldo/freddo possono favorire la vasodilatazione e la rottura di capillari che emergono in superficie: il risultato è quel rossore localizzato nella zona T. In estate, la situazione non migliora perché caldo e sole possono essere un'aggravante dei sintomi di couperose e rosacea. Importante è quindi affiancare all'azione di una crema solare alta protezione uno spruzzino di acqua minerale per mantenerla sempre fresca, soprattutto in estate.

Tutto l'anno può essere utile applicare una crema viso con alta protezione solare come PLUSOL Crema Solare Viso SPF50La sua texture è leggera e a rapido assorbimento. PLUSOL é arricchita dai filtri del complesso Plusolina che aiutano a prevenire i danni cutanei da fotoinvecchiamento.

Plusol crema solare Skinius adatta anche in caso di couperose

Anche se può essere utile affidarsi tutto l'anno, se occorre, a una protezione solare, in estate, scegliere texture fluide e leggere come quelle di PLUSOL Latte Solare SPF50 , che i dermatologi consigliano anche per il viso, è la cosa giusta da fare. Il suo finish trasparente rimane leggero e delicato anche sulla pelle con le manifestazioni cutanee della couperose. I dermatologi consigliano anche di preparare la pelle al sole con un integratore per couperose come PLUSOL.IN con rame, che aiuta la pigmentazione cutanea e contiene estratto di pino marittimo e zexantina per l'attività antiossidante.