Si può usare una crema per il seno durante l'allattamento?

Pubblicato il: 20/10/2020 - Categorie: News

Quali precauzioni prendere per il mantenimento del décolleté in gravidanza? Alcuni consigli per prevenire i più comuni inestetismi che possono colpire la pelle durante allattamento e gravidanza.

Gli inestetismi del seno durante e dopo la gravidanza

Le smagliature del seno sono i principali inestetismi con cui fare i conti durante e dopo la gravidanza. La dolce attesa porta a un normale aumento di volume del décolleté e alla produzione del colostro, una sostanza propedeutica che interessa i primi mesi della gravidanza e che prepara alla successiva montea lattea.A questo si aggiunge la possibilità della comparsa di macchie scure sulla pelle, iperpigmentazioni, l'ingrossamento delle ghiandole di Montgomery e aureola mammaria che si scurisce. Durante questo evoluzione del seno, la pelle si allunga e si assottiglia, favorendo secchezza e quella sensazione di pelle che tira, siamo quindi portate ad affidarci all'azione di creme per il seno, ma quali possiamo applicare senza irritare la pelle e quali ingredienti bisogna selezionare?Questi cambiamenti sono soggettivi e possono manifestarsi in maniera diversa da donna a donna. Per questo, la giusta prevenzione e informazione diventano quindi i migliori rimedi per prevenire gli inestetismi del seno. Nel beauty invece non deve mancare una crema per collo e décolleté.

Le creme per rassodare e rimpolpare il seno

creme seno in gravidanza skinius Importante chiarire che non esiste una crema per allattamento al seno specifica, ma soprattutto non esistono prodotti in grado di risollevare il seno. Durante l'allattamento è possibile continuare a seguire la propria routine di bellezza preferita. La gravidanza è infatti un normale stato fisiologico e i dermocosmetici che trovi in commercio sono sicuri e adatti a rispettare la pelle anche in questo delicato momento. Certo, l'ideale è coinvolgere il proprio dermatologo per trovare la migliore crema per collo e décolleté che risponda alla personale evoluzione della pelle in gravidanza. In generale, sono consigliate le creme seno dall'azione rigenerante ed elasticizzante per supportare la cute durante la sua nuova conformazione. La fospidina è un complesso antiaging e rigenerante supportato da test per la pelle sensibile, può essere quindi consigliato da molti dermatologi in gravidanza e allattamento. Importante selezionare anche attivi antiossidanti come la vitamina E e preziosi idratanti come la glucosamina e l'acido ialuronico. 

Idratare i capezzoli durante la gravidanza

Durante gravidanza e allattamento la sensibilità dei capezzoli aumenta, accompagnata a volte anche da dolore a causa della montea lattea. Le ghiandole di Montgomery si attivano in questo particolare momento producendo una sostanza oleosa adatta a mantenere i capezzoli idratati e al riparo dallo stress dell'allattamento. Spesso però l'azione dei turbercoli di Montgomery non è sufficiente, sopratutto se durante l'allattamento il bambino fatica ad attaccarsi al capezzolo. In questi casi i primi effetti collaterali si manifestano con la comparsa di piccole ragadi e screpolature. Rivolgersi subito a un esperto in queste situazioni che potrà eventualmente consigliare una crema per capezzoli in gravidanza. In generale, se si mantiene una corretta igiene in questa zona, affiancata da un'idratazione con creme seno è possibile prevenire questi disturbi cutanei.

Ci sono controindicazioni nell'uso delle creme per il seno durante l'allattamento?

Come anticipato, salvo diverse prescrizioni del medico è possibile continuare la propria skincare durante l'allattamento. Nel caso della crema collo e décolleté è importante prestare attenzione durante l'applicazione, evitando il contatto diretto con il capezzolo ed effettuando massaggi dal basso verso l'alto per favorire l'assorbimento e stimolare anche il microcircolo. 

Condividi

Aggiungi un commento

 (con http://)