Schiacciare i brufoli: eliminare gli inestetismi acneici senza lasciare traccia

Pubblicato il: 21/01/2021 - Categorie: News

La tentazione è troppo forte? Non appena senti spuntare l'ennesimo brufolo da cioccolata, cerchi di schiacciarlo con i più innovativi device per la pulizia del viso? Quando compare un'imperfezione è sempre bene scegliere una corretta strategia per evitare di lasciare segni indelebili sulla pelle. Prima di tutto chiedi consiglio all'esperto, in caso di acne, non tutti i brufoli si possono schiacciare in autonomia. Lo stesso vale per punti neri e bianchi, meglio astenersi fai da te e lasciare far a mani più esperte. Vediamo come.

Come si formano i brufoli

Come si formano i brufoli? Rispondono i dermatologi Skinius

Possono esserci diverse cause che concorrono alla formazione di un brufolo:

1. Seborrea: la pelle mista e grassa a tende a produrre più sebo. Quando questo eccesso di sebo si accumula nelle prossimità di un punto nero (comedone) può penetrare all'interno favorendo un'infiammazione negli strati superficiali che si manifesta con la tipica capocchia gialla in superficie. 

2. Il batterio P.Acnes: l'eccesso di sebo può alternare le attività di alcuni batteri naturalmente presenti sulla pelle come il Propionibacterium acnes. Quest'ultimi se stimolati attaccano il poro e si fanno largo all'interno del follicolo dove si trovano le ghiandole sebacee che rispondono a questa "invasione" con con anticorpi richiamati da vicini vasi sanguigni. La risposta è un piccolo rigonfiamento e arrossamento fino alla comparsa (una volta sconfitti i batteri intrusi) a una sostanza giallognola, facilmente riconoscibile come pus. 

Quando questa infezione avviene in profondità tra gli strati della pelle, si generano i classici brufoli sottopelle difficili da schiacciare e che per essere trattati hanno bisogno del consulto dell'esperto.

Dove si formano: brufoli sul mento, brufoli sulla fronte e brufoli sulle guance

I brufoli possono svilupparsi in diverse zone di viso e corpo. Avrai sicuramente notato come l'uso della mascherina, potrebbe aver favorito la comparsa di alcuni brufoli sul collo o su mento e guance. Questo perché l'ambiente caldo umido generato da questo dispositivo medico può favorire la proliferazione di alcuni batteri sul viso, proprio come quelli del P.Acnes. Il sudore è proprio un altro nemico dell'equilibrio del microbioma cutaneo che può favorire lo sviluppo di brufoli anche in zone più ostiche e periferiche come schiena e inguine. 

Brufoli dove si formano: i consigli dei dermatologi Skinius

Secondo la medicina ayurvedica invece, la comparsa dei brufoli in determinate zone è direttamente proporzionale a qualche cattiva abitudine che stiamo seguendo. Ad esempio, brufoli sul mento, potrebbe essere sintomo di uno squilibrio ormonale, al contrario brufoli sulla fronte possono essere riconducibili a qualche peccato di gola. Sappiamo come mente, intestino e pelle siano effettivamente collegati e che quindi qualche forunculo a seguito di una serata di bagordi, sia assolutamente scontato.

Come schiacciare i brufoli: pulizia ed igiene prima di tutto

Si può o non si può schiacciare un brufolo? Se eseguito con cura, è possibile schiacciare un brufolo, anzi è preferibile. Il pus che compare in cima al brufolo, è meglio se viene eliminata, altrimenti potrebbe scavare più in profondità tra gli strati cutanei, lasciando segni ben visibili sulla pelle come macchie e cicatrici da acne. Questi inestetismi possono subentrare però anche se un brufolo non viene schiacciato correttamente. 

Per togliere i brufoli in sicurezza si può procedere seguendo degli attenti passaggi accompagnati da buone norme igieniche. Cosa serve? Un piccolo ago medico e del disinfettante. Grazie a questo speciale ago, preposto per agire dermatologicamente e correttamente disinfettato è possibile incidere la parte superficiale del brufolo. Un volta effettuato il piccolo taglio, si schiaccia delicatamente il foruncuolo facendo uscire tutto il pus all'interno. Successivamente si procede ancora con il disinfettante e si termina con l'applicazione di una crema seboriequilibrante a base di Alusil. 

I rimedi naturali contro i brufoli: prevenzione ed igiene

Tra i migliori rimedi naturali utili in caos di brufoli ci sono sicuramente le argille verdi. In particolare sono ottime le maschere con argilla verde, da applicare almeno una o due volte alla settimana, grazie alle loro incredibili proprietà adsorbenti del sebo. Le arigille sono costituiti da una serie di resti di piante vegetali ricche di ossidi di silicio, alluminio e calcio, in minore quantità da ossidi di ferro e magnesio che svolgono un'azione dermopurificanti, astringente e detox.

Alusac Maschera: rimedio naturale contro i brufoli

Come far sparire i brufoli definitivamente

Una volta che l'operazione brufolo schiacciato è terminata, bisogna seguire una corretta skincare per ridurre al minimo le possibilità di cicatrici da acne o macchie scure sulla pelle. Consigliatissimo perciò affidarsi oltre a una buona crema dermopurifcante, un detergente viso dalla texture delicata e adatta alla pelle impura. NO, a mousse o lozioni bifasiche troppo aggressive e sgrassanti., altrimenti si genere l'effetto sebo rebound. Quando viene rimossa un'impurità è opportuno lasciare tempo alla pelle per rigenerarsi e ricostituirsi. In tuo soccorso, puoi ricercare in farmacia sieri e creme con Fospidina, un complesso dalle eccezionali proprietà rigeneranti utili per supportare la pelle nei suoi processi di riparazione e rigenerazione, aiutando a prevenire gli inestetismi legati all'acne. 

Condividi

Aggiungi un commento

 (con http://)