Perché gli sportivi soffrono spesso di brufoli?

Pubblicato il: 20/02/2020 - Categorie: News

Allenarsi fa bene anche alla pelle mista e impura o la palestra aumenta l'acne? Brufoli e allenamento possono essere collegati? Rispondiamo a queste domande spiegando come ottenere soltanto gli effetti positivi dello sport quando si ha una pelle a tendenza acneica.

Acne degli sportivi: da cosa dipende?

Praticare attività fisica con costanza è un'ottima soluzione per ridurre gli inestetismi tipici dell'acne. L'attività sportiva migliora la circolazione e l'ossigenazione cellulare che si traduce in un sistema immunitario più forte e resistente contro le infiammazioni cutanee. Lo sport aiuta anche a scaricare lo stress e e le tensioni, una tra le cause principali dell'eccessiva produzione di sebo, e a garantire una pelle più sana. Ma allora perché si parla di acne degli sportivi? Tutto dipende da come si pratica l'esercizio fisico: abbigliamento, condizioni atmosferiche e attitudine sono tre fattori che ci permettono di affrontare al meglio o al peggio lo sport preferito.

L'abbigliamento sportivo sbagliato contribuisce a peggiore l'acne?

I tessuti sintetici utilizzati nella maggior parte degli sport possono causare il ristagno del sudore che, in caso di pelle sensibile e mista, può favorire irritazioni, dermatiti e la comparsa di acne dopo l'allenamento. Certo, ormai esistono tessuti sintetici di nuova generazione dalla caratteristiche traspiranti e adatte al tipo di sport che si sta praticando, ma è necessario saperli scegliere con intelligenza. Ad esempio, i tessuti in polartec sono ottimi per diversi tipi di sport, ma per chi ha la pelle reattiva e sensibile possono essere potenzialmente allergizzanti.

Se si praticano sport aerobici è importante scegliere tessuti che permettano una corretta ossigenazione delle cute. Per chi ama correre all'aperto anche in inverno, è sconsigliato utilizzare abbigliamento in pile: anche se tiene caldo può favorire l'accumulo di sudore che occlude i pori. Il risultato? La formazione di acne da sudore. Per chi vive al mare o pratica sport subacquei ottime sono le stoffe in neoprene, fibra impermeabile che però deve essere subito rimossa dopo il workout. Indossare per troppo tempo abiti in neoprene limita infatti la respirazione cutanea, con i problemi che abbiamo visto.

L'abbigliamento sportivo per prevenire la comparsa di brufoli da sudore

Il sudore dunque non fa bene ai brufoli?

Sudare ci permette di espellere tossine e impurità, due azioni positive che possono aiutare anche a ridurre punti neri e brufoli. Ciò a cui dobbiamo prestare attenzione sono le norme igieniche. I brufoli da sole e caldo compaiono quando non puliamo adeguatamente la pelle dopo l'allenamento. Se il sudore si accumula e deposita sullo strato superficiale della cute si scatena il problema dei pori occlusi, incentivando l'acne da allenamento. Anche prendere troppo sul serio l'allenamento può comportare più svantaggi che benefici. Ciò significa che quando lo sport viene eseguito in maniera ossessiva, con ansie e stress, si genera la famosa acne degli sportivi, poiché non è più un piacere, ma un motivo di preoccupazione.

Quali detergenti e idratanti e usare dopo la palestra?

Nella borsa da palestra non deve mancare un buon detergente per viso e corpo delicato e povero di tensioattivi. Il complesso Alusil svolge un'azione riequilibrante e lenitiva che aiuta a contrastare la proliferazione di batteri e microrganismi che possono favorire i brufoli da sudore. Importante è anche non esagerare con le docce troppo frequenti, altrimenti si indebolisce eccessivamente il tessuto cutaneo e si ottiene l'effetto sebo rebound. Importante idratare anche la pelle di tutto il corpo scegliendo formulazioni leggere e a rapido assorbimento come quelle con fosfolipidi, glucosamina e acido ialuronico, mentre localmente, dove compaiono i brufoli da sudore, è possibile applicare una crema con Alusil per aiutare a ridurre l'infiammazione.

Come prevenire la formazione di brufoli sul corpo e sul viso se si fa spesso sport?

Esistono alcune precauzioni e rimedi naturali per prevenire i brufoli da sudore. Alcuni li abbiamo già citati: scegliere il corretto abbigliamento sportivo in base alla stagione e allo sport praticato, indoor o outdoor, poi fare sempre la doccia dopo l'allenamento e non permettere al sudore di asciugarsi sul viso altrimenti la reazione collegata saranno inevitabilmente brufoli sulla fronte da sudore. Per le ragazze è inoltre assolutamente sconsigliato allenarsi truccate, mentre in estate è opportuno applicare un po' di crema solare, ma scegliendo una texture leggera e in grado di rispettare anche le pelli miste. Le formulazioni con Plusolina possono essere un buon compromesso.Ovviamente è necessario applicare la crema solare almeno mezz'ora prima dell'attività sportiva per far bene assorbire il prodotto ed evitare che venga subito espulso con la sudorazione creando una patina antitraspirante.

Condividi

Aggiungi un commento

 (con http://)