Detersione viso: meglio il panno struccante in cotone o in microfibra?

Pubblicato il: 06/10/2020 - Categorie: News

Quali sono i pro e i contro del panno struccante per il viso in cotone e di quello in microfibra? Scopri come scegliere fra questi due accessori, per prediligere l'opzione migliore per pelle e ambiente.

Salviette struccanti riutilizzabili: pro e contro della microfibra

Dimentica le classiche salviette struccanti viso usa e getta che, se possono essere utili in caso di emergenza, per la routine quotidiana non sembrano la scelta più adatta. Tra le opzioni non monouso c'è il panno struccante in microfibra, che viene spesso erroneamente confuso con le salviettine struccanti monouso. Il panno o guanto struccante in microfibra è un accessorio beauty utile, versatile e riutilizzabile non solo per la rimozione del make up, ma anche per la classica pulizia del viso. Perché piace tanto? Per la sua praticità. La microfibra è una trama sintetica composta da poliestere e poliamide che viene particolarmente apprezzata perché assorbe velocemente l'acqua e trattiene l'aria. Per questo la sua rapidità d'asciugatura è eccezionale e non necessita di essere stirata. Gli svantaggi del panno struccante in microfibra per il viso sono dovuti proprio alla sua tecnologia sintetica che, per la sua composizione, secondo i dermatologi potrebbe non essere adatta a tutti i tipi di pelle, soprattutto quelle più sensibili.

Panni levatrucco in cotone: tessuti a confronto

Una alternativa alla microfibra è certamente il cotone. Per apprezzare al meglio le proprietà naturali del cotone il consiglio è quello di accertarsi della sua fattura. Un panno struccante viso in 100% cotone riciclabile si traduce in un must have per la beauty routine utile per la pulizia del viso, per il démaquillage, ma anche per la rimozione di maschere per il viso e per la naturale microesfoliazione cutanea, anche in caso di pelle delicata. Tra i vantaggi di un panno struccante per il viso in cotone c'è infatti una maggiore tollerabilità da parte della pelle grazie all'assenza di fibre sintetiche. Tra i suoi pro non manca la praticità: infatti è possibile lavarlo in lavatrice a qualsiasi temperatura senza che subisca danneggiamenti, perché in 100% cotone. Ma soprattutto la sostenibilità del cotone è sicuramente un valore rispetto al panno per struccarsi in microfibra; quando poi si avvicina il suo momento di esaurimento la spugna di cotone diventa rigida ed è possibile sostituirla.

Con quali prodotti di detersione puoi usare il panno struccante

Scegliere un panno in 100% cotone può essere davvero la svolta per una beauty routine più cosciente e responsabile per pelle e ambiente. È possibile utilizzare questo accessorio beauty non solo sul viso durante la detersione, ma anche in doccia quando si desidera effettuare un micro scrub delicato. In base alla pressione che si esercita e all'utilizzo del panno asciutto o bagnato, cambia l'intensità della microesfoliazione: utilizzare il panno asciutto per uno scrub più deciso o inumidito se si ricerca un tocco più delicato. È possibile abbinare la lavetta in cotone con il detergente viso che più risponde ai proprio bisogni cutanei: acqua micellare, latte detergente oppure, in caso di pelle impura, in combinazione con un detergente seboriequilibrante o una maschera purificante.   

Condividi

Aggiungi un commento

 (con http://)