Cotton Scrub: cos'è, come si esegue e a cosa serve?

Pubblicato il: 29/09/2020 - Categorie: News

Il team di esperti della pelle di Skinius, che da sempre ha a cuore il benessere della pelle sensibile, propone un'innovativa ed ecosostenibile idea di delicato trattamento esfoliante che ha ottenuto l'approvazione dei nostri dermatologi: il Cotton Scrub. Vediamo di cosa si tratta.

A cosa serve lo scrub di viso e corpo

Prima di parlare dello speciale trattamento cotton scrub, capiamo insieme cosa si intende per scrub. Lo scrub è un trattamento esfoliante di tipo meccanico che esercita una leggera abrasione sull'epidermide, lo strato più superficiale della pelle, aiutando a rimuovere cellule morte e impurità per aiutare a promuovere il rinnovamento dei tessuti e il turnover cellulare. Lo scrub può essere eseguito su viso e corpo mediante dei beauty tools come il guanto di crine, la DELIKA Towel SKINIUS, esfolianti meccanici elettrici o con delle apposite formulazioni cosmetiche che hanno al loro interno microgranuli, sali o polveri naturali.

Scrub e peeling sono la stessa cosa?

Lo scrub non va confuso con il peeling: sono sì due modalità di esfoliazione che agiscono diversamente. Il peeling è un trattamento esfoliante di tipo chimico che sfrutta l'azione di alcuni acidi. I prodotti in commercio per uso casalingo ovviamente contengono delle percentuali di acidi esfolianti idonee per un utilizzo casalingo, tuttavia, per cautela, sarebbe preferibile eseguirli previo consulto con un dermatologo per evitare eventuali sensibilizzazioni cutanee indesiderate. Lo scrub, invece, agisce seguendo un processo meccanico che può quindi essere facilmente modulato in base all'intensità del massaggio sulla pelle evitando rossori e imprevisti.

Cos'è il Cotton Scrub?

Il Cotton Scrub è un nuovo trattamento messo a punto dagli esperti della pelle SKINIUS che può essere eseguito a casa o in farmacia durante le giornate SKINIUS con la DELIKA Towel Skinius, un panno levatrucco e per la pulizia del viso in cotone bio. La particolare e innovativa filatura del pannetto struccante per il viso Skinius svolge un ruolo importante per eliminare (con efficacia ma delicatamente) le cellule morte dello strato corneo superficiale favorendo un incarnato più luminoso e compatto. Il Cotton Scrub è quindi uno scrub delicato che si può eseguire con una lavetta per il viso inumidita o a secco: nel primo caso sarà uno scrub più delicato, nel secondo si percepirà un tocco più deciso. Tutto ciò varia in base al tipo di pelle e alla frequenza del trattamento. In caso di pelle mista è consigliato l'utilizzo dello Scrub Towel asciutto, mentre in presenza di pelle reattiva e delicata è opportuno scegliere sempre di utilizzare il panno struccante leggermente umido. 

Come si esegue il Cotton Scrub

Il Cotton Scrub prevede due movimenti principali a seconda del punto su cui viene usato: 

  • Scrub delicato per il viso: gestualità rotatorie dal basso verso l'alto, effettuando dei cerchi dal centro del viso verso i contorni;
  • Scrub delicato per il corpo: si esegue sotto la doccia con movimenti rotatori che partono dalle caviglie e procedono verso l'alto fino a interno coscia e glutei. Questi movimenti dal basso verso l'alto sono ideali per risvegliare la fisiologica attività del microcircolo.

Al termine di ogni sessione di Cotton Scrub è necessario lavare accuratamente il panno struccante di cotone lasciandolo asciugare naturalmente per mantenerlo morbido e pronto per l'utilizzo successivo.

Le 3 caratteristiche che deve avere il pannetto per il Cotton Scrub

Il prodotto star per eseguire un Cotton Scrub adatto alla pelle sensibile è il pannetto struccante di cotone SKINIUS. Attenzione! Non si tratta della classica lavetta che troviamo nelle più comuni toilette; il panno struccante per il Cotton Scrub deve avere infatti alcuni requisiti fondamentali:

  1. La filatura: un buon pannetto di cotone è costituito da un cotton terry filato ad anelli 16/1. 
  2. La fibra: meglio preferire un cotone biologico che si mantiene più morbido e soffice nel tempo. Una volta che la lavetta di cotone biologico diventa rigida vuol dire che il suo percorso è terminato e va sostituita. 
  3. L'impatto ambientale: il cotone riduce l'impatto ambientale perché il panno struccante è lavabile e riutilizzabile

Quali sono i benefici del Cotton Scrub

La delicata azione esfoliante del Cotton Scrub è consigliata tutto l'anno. In estate per illuminare l'abbronzatura, in primavera per risvegliare la cute, in inverno e autunno per eliminare smog e agenti inquinanti e illuminare l'incarnato. Nonostante la sua delicatezza, il Cotton Scrub conserva tutti i benefici di una efficace pratica esfoliante: il ricambio cellulare e l'ossigenazione dei tessuti per una pelle più luminosa e compatta.

Quante volte può essere eseguito il Cotton Scrub? 

È necessario valutare in base al momento dell'anno e della vita: in base al tipo di pelle è possibile stabilire la frequenza con cui viene eseguita il Cotton Scrub. Una pelle normale può praticare il Cotton Scrub anche due o tre volte alla settimana. In caso di pelle eccessivamente sensibile e delicata, meglio non superare una volta alla settimana o una ogni due settimane. Per pelle mista e grassa, può essere indicato eseguire il Cotton Scrub almeno due volte alla settimana. Per un consiglio personalizzato è sempre bene rivolgersi al dermatologo.

Condividi

Aggiungi un commento

 (con http://)