Cerca nel blog

Regala una Carta Regalo

  

Consigli per proteggere la pelle tatuata dal sole

Pubblicato il: 14/07/2020 - Categorie: News

Per chi adora i tatuaggi, l'estate è la stagione X per sfoggiare finalmente anche quelli più nascosti. Ma questi disegni sulla pelle possono soffrire se esposti al sole con noncuranza. Scopriamo allora insieme come scegliere la crema solare perfetta per proteggere i tatuaggi.

Perché la pelle è più sensibile dove ci sono i tatuaggi?

Tatuarsi in estate non è proprio la mossa più saggia, molti sono i dermatologi ed esperti di tattoo che sconsigliano di effettuare un tatuaggio a ridosso della stagione estiva. Il tatuaggio rappresenta una vera e propria ferita per la pelle, che necessita di lunghi tempi di guarigione. Appena terminato il tatuaggio, la pelle risulta più delicata, vulnerabile e deve essere correttamente protetta dal sole e da altri agenti esterni che potrebbero favorire irritazioni e infezioni

Quali sono le controindicazioni del tatuaggio in estate?

Quando parliamo di tatuaggi non ci riferiamo solo ai classici disegni artistici, ma anche ad alcuni tatuaggi estetici come il microblading, che prevede la ridefinizione delle sopracciglia grazie a linee permanenti. In questi casi, può esserci la possibilità di effettuare un richiamo del tatuaggio alle sopracciglia poco prima delle vacanze, il che potrebbe complicare la vita da spiaggia. Sole, caldo e sabbia sono tutti agenti esterni che possono minacciare la corretta guarigione del tatuaggio. I raggi solari possono essere attirati dall'inchiostro utilizzato e sbavare i contorni del disegno, mentre il caldo fa aumentare il sudore affaticando il processo di cicatrizzazione. Da ultimo, il contatto con la sabbia potrebbe sfregare e irritare la pelle tatuata. Il risultato potrebbe essere davvero spiacevole: una cicatrice cheloide davvero antiestetica. Quindi anche per delle semplici sopracciglia tatuate è bene ricercare una protezione solare specifica.

Come scegliere la protezione solare per tatuaggi 

Anche senza dati alle mani è facilmente riconoscibile come il trend dei tatuaggi sia ormai una costante nella società. Da molti ritenuta come una forma d'arte, questa pratica è ormai riconosciuta anche nella maggior parte degli ambienti di lavoro e pubblici. Da questo input hanno preso inizio ricerche dermocosmetiche con lo scopo di individuare i prodotti perfetti per la cura e protezione di questi ricordi indelebili e rispondere ai dubbi dei consumatori circa la crema solare per tatuaggi migliore. 

Durante il periodo estivo è sempre bene preferire una crema per proteggere i tatuaggi con SPF 50 per tutta la durata della vacanza. Il sole è attratto e colpisce in maniera più diretta questa parte della pelle caratterizzata da pigmenti più scuri. Inoltre è innegabile che il tatuaggio, anche dopo molti anni, rappresenti sempre una sorta di cicatrice per la cute, dove l'epidermide è più sottile. Diventa quindi importante partire per le vacanze con una crema solare per tatuaggi come quelle a base di Plusolina, che assicurano la protezione e il rispetto di zone sensibili come macchie, cicatrici e tatuaggi. Un prodotto di questo tipo è valido anche come protezione solare per sopracciglia.

Se si tratta di piccoli disegni è possibile optare per una texture in crema, mentre per proteggere dal sole i tatuaggi più estesi l'ideale è individuare un latte solare spray con SPF50 facile da spalmare su vaste zone del corpo e dal rapido assorbimento. Se il tatuaggio è stato effettuato da poco è importante applicare la crema solare per tatuaggi e poi coprire il disegno possibilmente con una garza traspirante, prestando attenzione al contatto con l'acqua salata: meglio limitare i bagni e centellinare le ore sotto la luce solare diretta, trascorrendo più tempo sotto l'ombrellone.

Protezione solare anche per i pentiti dei tatuaggi

Le creme solari per tattoo con alta protezione sono ideali anche per proteggere la pelle di chi, i tatuaggi, pian piano li sta eliminando. Il trattamento laser per la rimozione dei tatuaggi è una pratica sempre più richiesta, che comporta uno stress cutaneo non indifferente, ma che molti sono disposti a sopportare pur di eliminare un ricordo spiacevole. Anche in questo caso la scelta del solare è da fare con criterio e con il supporto dello stesso dermatologo che sta seguendo le sedute laser di eliminazione tatuaggio. Solitamente infatti questa procedura viene interrotta nella bella stagione ed è consigliata in autunno e/o inverno quando la pelle è più riparata dal sole. 

Condividi

Aggiungi un commento

 (con http://)