Palpebre cadenti: rimedi naturali, dermocosmesi, ginnastica e trattamenti chirurgici

Pubblicato il: 14/01/2021 - Categorie: News

Sguardo basso e vittima della gravità, stiamo parlando di palpebre cadenti, inestetismo che con il passare degli anni diventa rivelatore di cattive abitudini, predisposizione genetica e skincare corretta. Se e quando peggiorano possono diventare un disturbo cutaneo che i dermatologi individuano come ptosi palpebrale e che necessita di intervento da parte dello specialista. La prevenzione diventa quindi una massima fondamentale per contrastare questo disturbo e in questo articolo trovi alcuni rimedi che possono essere utili in caso di palpebra cadente.

Palpebre cadenti: rimedi naturali 

Palpebra cadente i consigli per la prevenzione dai dermatologi SkiniusAhimè, non esistono piante miracolose o estratti tropicali che possono aiutare a eliminare la palpebra cadente o gonfia, ma delle corrette buone abitudini quotidiane possono aiutare a prevenire e rallentare questo inestetismo. In generale questo disturbo può dipendere non solo dall'età, ma da una predisposizione genetica che si verifica già alla nascita o in giovane età. Si tratta spesso di un cedimento del muscolo palpebrale che può essere dovuto a uno sviluppo improprio dello stesso. Le palpebre cadenti possono quindi trasformarsi da un semplice disturbo estetico a un disagio più esteso e compromettente la vista. 

Tra i rimedi naturali amici del contorno occhi, troviamo il freddo. La palpebra cadente può essere infatti un'imperfezione connessa a cattiva circolazione e perdita di tonicità di muscoli e pelle. Un'ottima skin tips è quella di passare un cubetto di ghiaccio al mattino appena svegli per risvegliare elasticità e turgore muscolare. Ottimi sono anche gli integratori alimentari da associare a una corretta alimentazione ricca di frutta e verdura ricche di polifenoli e antociani estratti che supportano il microcircolo. 

Compresse che aiutano a promuovere il benessere ed equilibrio muscolare sono solitamente quelle a base di vitamina D3, estratto di salice e attivi antiossidanti come la piperina. Questi eccipienti sono eccezionali per supportare le funzionalità muscolari fondamentali anche in caso di palpebra calante. In alternativa sono ottimi gli integratori per la pelle con biotina, glucosamina e fosfolipidi, attivi caratterizzanti che contribuiscono al mantenimento dell'elasticità cutanea e turgore.

Dermocosmesi: creme, maschere e sieri

Per scegliere dei buoni prodotti per palpebre cadenti, i dermatologi consigliano di fare un attento scouting e selezionare formulazioni che puntano sulla rigenerazione cutanea. In questo senso, notevole è l'azione di un siero concentrato con Fospidina. Questo complesso attivato da fosfolipidi e glucosamina partecipa nei naturali processi di riparazione e rigenerazione cellulare, aiutando a stimolare la produzione di collagene ed elastina, sostanze fondamentali per il sostegno e l'elasticità della cute, anche per quella più sensibile della zona perioculare.

Palpebra cadente come applicare il contorno occhi

Importante è valutare l'applicazione, massaggiando e tamponando tutto il contorno occhi con movimenti che partono dall'interno del viso (vicino al naso) verso l'esterno (le tempie). Il contorno occhi è anatomicamente una zona molto complessa: la cute è molto sottile (è spessa circa 0,5 millimetri), ed è sottoposta a continue sollecitazioni quotidiane, come le ripetute ed inconsce attività dei muscoli mimici (i battiti ciliari e le mimiche facciali sono migliaia durante il giorno). Sembrerebbe quindi una zona del viso apparentemente ben allenata, ma in alcuni casi la ginnastica facciale o lo yoga face sono consigliati per migliorare la qualità della cute di questa zona. 

Ginnastica facciale contorno occhi e muscolo perioculare

"Allenare mente e corpo" dicevano i latini, ma anche il viso. E proprio in caso di palpebra cadente un'ottima soluzione preventiva la svolgono ginnastica facciale e sessioni di Yoga face. Lo Yoga sappiamo essere una disciplina orientale, che ormai conta tantissimi "fedeli" anche in Italia, ma quando parliamo di Yoga face stiamo sperimentando un trattamento antiaging totalmente naturale che mira a sviluppare e fortificare i muscoli di tutto il viso grazie a esercizi mirati che coinvolgono anche i più insospettabili muscoli facciali. Per le sedute di Yoga face il consiglio è di affidarsi a lezioni online o in presenza con un maestro esperto, per evitare di fare danni e seguire tutti i corretti passaggi. Solitamente per questo tipo di lezioni è sufficiente utilizzare uno specchio e i dermocosmetici preferiti. 

La ginnastica facciale invece può essere svolta autonomamente, bastano pochi minuti al giorno per eseguire esercizi mirati per sostenere il tono muscolare. Un esempio di ginnastica facciale per contorno occhi consiste nel puntare gli indici sull'arco sopracciliare e delicatamente aprire e chiudere le palpebra facendo una leggera resistenza. L'esercizio va ripetuto almeno 10/15 minuti. 

Un allenamento ancora più pratico da eseguire anche al computer, è sbattere le ciglia ripetutamente per almeno 30 volte di seguito oppure alternare occhi chiusi ad occhi spalancati per almeno 10 volte, sforzandosi di mantenere l'espressione di meraviglia per almeno qualche secondo.

Intervento di blefaroplastica: ricorrere al trattamento chirurgico

Quando la palpebra cadente si aggrava e diventa un problema che ostacola la corretta visibilità, allora è assolutamente necessario rivolgersi a un esperto che potrà consigliare un intervento di blefaroplastica. Questo tecnica mira a risollevare lo sguardo, viene solitamente eseguita con anestesia totale nei bambini (quando questo problema si presenta già dalla nascita) e locale negli adulti, in base a come si presenta il disturbo il medico sceglierà come intervenire. Trattandosi di un intervento di chirurgia estetica il risultato è immediato e la cicatrice impercettibile. In alternativa è possibile eseguire questo intervento grazie a innovative sedute di dermatologia plastica che si avvalgono di laser e interventi meno invasivi. Il consiglio generale è quello di affidarsi a esperti, che collaborano con strutture specializzate. 

Condividi

Aggiungi un commento

 (con http://)